«Servire la vita dove la vita accade»

Carissimi pellegrini,

una nuova situazione epidemiologica di alto rischio si presenta in modo preoccupante e interpella in modo forte la responsabilità della comunità ecclesiale come pastori e come fedeli. Il Vescovo Francesco, che nella lettera pastorale ci chiede la cura dello stile della sobrietà e dell’essenzialità, la gradualità e la flessibilità, ci richiama alla responsabilità perché diventi occasione per “servire la vita dove la vita accade”.

Anche l’ultimo Dpcm conferma la validità delle misure già in vigore per lo svolgimento delle funzioni religiose e l'accesso ai luoghi di culto. Vogliamo ricordare a tutti di prestare la massima attenzione nell’evitare ogni tipo di assembramento e di rispettare scrupolosamente quanto previsto dalle norme sanitarie. Continueremo a trasmettere attraverso questa pagina la messa domenicale delle ore 10:00 e la supplica alle ore 16:45 circa, per consentire la partecipazione anche da casa.

Da questa settimana, come previsto nell’ultimo Decreto il Teatro Giovanni XXIII rimarrà chiuso fino al prossimo 24 novembre, o fino a nuove indicazioni dalle autorità.

Vi ricordiamo infine che attraverso la pagina www.papagiovanni.org potrete inviarci la vostra personale richiesta di preghiera. I sacerdoti del Santuario s'impegneranno a pregare secondo le intenzioni di ciascuno, sempre ricordando i malati, i defunti e tutti coloro che si adoperano per la fine del contagio. Accenderemo inoltre, a nome vostro, una candela nella cripta oboedientia et pax davanti al Crocefisso di San Giovanni XXIII.

L'emergenza legata al Covid-19 rappresenta per ciascuno di noi un momento di grande dolore e di smarrimento. Restiamo uniti in preghiera

Sotto il Monte, 26/10/2020

Ultime news

arrow-down